Fiction&Serie

Su Canale 5 la serie kolossal A.D. Anno Domini, La Bibbia continua

A.D. Anno Domini
A.D. Anno Domini dal 21 febbraio su Canale 5
Sulla scia del successo de La Bibbia, trasmessa su Retequattro nel 2014 con una media di oltre 3 milioni di spettatori (12% di share), la storia prosegue con A.D.: Anno Domini, ideata per il network americano NBC da Roma Downey e Mark Burnett, già produttori della precedente miniserie. A partire da domenica 21 febbraio Canale 5 propone in prima serata, fino alla Domenica delle Palme, quattro appuntamenti con la nuova miniserie, ispirata agli Atti degli Apostoli e alle lettere di San Paolo, che racconta, in chiave hollywoodiana, i principali avvenimenti successivi alla crocifissione e alla resurrezione di Gesù. In particolare si incentra su sua madre Maria, sui leader politici dell’epoca, le cui vite vennero stravolte dagli eventi e sui suoi discepoli, che, tra rivolte, oppressioni e persecuzioni, espansero la comunità cristiana, diffondendo la testimonianza della vita di Gesù prima nella regione e poi anche nelle altre nazioni.

Fulcro della miniserie è la reazione dei leader politici e spirituali della Giudea all’impatto scatenato dalla morte del Figlio di Dio. A.D. Anno Domini è infatti una sorta di thriller politico della fede: “Puntiamo la lente d’ingrandimento su una parte spesso trascurata della più grande storia mai raccontata, la Bibbia”, spiega al quotidiano Avvenire la produttrice Roma Downey, diventata famosa per aver interpretato Monica, la protagonista del telefilm Il tocco di un angelo. “La storia è avventurosa, ma siamo fedeli al testo – aggiunge Roma Downey, che produce la miniserie assieme al marito Mark Burnett, creatore di show televisivi come The Voice, SurvivorThe Apprentice, Shark Tank -. “Noi seguiamo gli Apostoli nei loro momenti di sbandamento, di confusione, di pericolo, di paura, e vedremo come si sono organizzati diffondendo la Buona Novella. La storia del cristianesimo passa attraverso prove molto dure”.
A.D. Anno Domini è autentico kolossal tv, ricco di effetti speciali. Un budget di 22 milioni di dollari, una troupe di 400 persone tra attori, comparse e tecnici. Un team di 47 esperti, fra sceneggiatori, teologi, consiglieri e studiosi biblici.
Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...