News

Il Giro d’Italia n° 100 su Rai2 e Raisport+ HD

Dal 5 al 28 maggio la Rai trasmette l’edizione numero 100 del Giro d’Italia. Infatti Rai2 e Raisport+ HD racconteranno, giorno dopo giorno, la caccia alla maglia rosa numero 100.

I primi tre giorni del Giro si corrono in Sardegna con il via da Alghero: l’isola già tre volte è stata toccata dal Giro nel 1961, 1991 e 2007. Dopo il trasferimento in Sicilia e il primo giorno di riposo, da Cefalù sulla costa tirrenica il Giro sale ai 1.892 metri del rifugio Sapienza dell’Etna (già scalato nel 2011, debutto nel 1967 con la vittoria di Bitossi) dal versante di Nicolosi. Il giorno dopo la corsa arriva a casa di Vincenzo Nibali a Messina. Poi Calabria, Terme Luigiane, e quindi Puglia con i traguardi ad Alberobello e a Peschici nel Gargano. La nona tappa prevede il secondo arrivo in salita al Blockhaus, nel cuore del parco della Majella: anche questa salita ha debuttato nel 1967 con il successo di Merckx. Il secondo giorno di riposo che si svolge a Foligno sarà segnato da iniziative di solidarietà per chi è stato colpito dal sisma che ha raso al suolo Amatrice, Accumoli e Arquata del Tronto. La crono Foligno-Montefalco ha un percorso ondulato tra i vigneti del Sagrantino.

Molto mossa l’undicesima frazione che parte da Ponte a Ema, la casa di Gino Bartali. Due giorni dopo si arriva a Tortona dove morì Fausto Coppi. E il giorno successivo si riparte da Castellania, dove nacque il Campionissimo per arrivare ad Oropa dove Marco Pantani ha scritto una pagina storica del ciclismo moderno. La tappa successiva passa su una delle due salite scoperte dall’ultimo Lombardia, Miragolo San Salvatore per arrivare poi a Bergamo, la città di Felice Gimondi, tre volte vincitore del Giro. La sedicesima frazione, Rovetta-Bormio sale sullo Stelvio dal versante classico, Cima Coppi di questo Giro con i suoi 2.758 metri di quota; si scende e poi si risale sullo Stelvio dal versate di Umbrailpass con un piccolo sconfinamento in Svizzera. La diciottesima tappa dolomitica propone in sequenza: Pordoi, Valparola, Gardena, Pinei e Pontives. Il giorno dopo, 19esima tappa, arrivo in salita prima del quale ci sono monte Croce Comelico e passo di Selva Chianzutan. La ventesima frazione sale anche sul monte Grappa. La crono finale parte dall’Autodromo Nazionale di Monza per arrivare in piazza del Duomo a Milano.

Di seguito tutti gli appuntamenti televisivi:

  • Villaggio di partenza (ore 12.20 circa – Raisport+ HD) Sarà il “via” della corsa RAI, in onda tutti i giorni dalla città di partenza della tappa, con orario di inizio variabile in funzione dell’orario di gara. Condotta da Tommaso Mecarozzi con Stefano Garzelli, sarà la trasmissione che anticiperà i temi della giornata, ospiterà le interviste ai protagonisti prima della partenza e farà scoprire ai telespettatori le realtà locali. Sarà anche la trasmissione che mostrerà, in esclusiva, le immagini della partenza della tappa.
  • Prima diretta (ore 13.05 – Raisport+ HD) Fatta eccezione per le sette tappe di montagna, che saranno trasmesse integralmente, alle 13.05 la linea passerà in cabina di commento, dove siedono Francesco Pancani e Silvio Martinello, le voci del Giro, che accompagneranno i telespettatori all’inizio della tappa, grazie alle prime immagini in diretta, ancora prima della diffusione del segnale internazionale.
  • La grande corsa (ore 14.00 e ore 17.45 – Rai2) E’ la novità del Giro100 targato Rai: Marco Lollobrigida e Massimiliano Rosolino condurranno, dagli studi di Milano, una trasmissione di infotainment, che ruoterà intorno alle immagini di gara, sempre vive grazie ad uno speciale ed avveniristico schermo parabolico che avvolgerà i conduttori e gli ospiti, campioni del passato, giornalisti e personaggi famosi accomunati dalla passione per la bicicletta. La grande corsa sarà il contenitore nel quale troveranno spazio gli appuntamenti tradizionali: in pratica, aprirà e chiuderà la programmazione dedicata su Rai2.
  • Giro in diretta e Giro all’arrivo (ore 14.45 – Rai2) E’ il cuore del racconto della giornata ciclistica, la cronaca della tappa fino alla sua conclusione, con l’inseparabile coppia formata da Francesco Pancani e Silvio Martinello, ai quali si aggiungono le “voci” dall’interno del gruppo, quelle dalle motocronaca di Andrea De Luca e di Marco Saligari, ex ciclista professionista con tre vittorie in carriera al Giro e un’esperienza pluriennale come Direttore Sportivo. Il loro racconto sarà arricchito da statistiche in tempo reale, e interventi in diretta dei telespettatori attraverso le piattaforme social, per vivere il Giro come esperienza totalizzante.
  • Processo alla tappa (ore 17.15 – Rai2) Subito dopo la conclusione della tappa la storica trasmissione RAI dedicata al commento ed all’analisi di quanto appena successo. Con Alessandra De Stefano ci saranno il CT della nazionale italiana di ciclismo, Davide Cassani, che si soffermerà sugli aspetti più puramente tecnici, evidenziando ciò che le telecamere non hanno colto, e Alessandro Petacchi, al suo esordio al Giro. Petacchi, il quarto ciclista italiano più titolato di sempre, con 179 successi in carriera (alle spalle di Moser, Saronni e Cipollini), cercherà di carpire i segreti del gruppo e gli umori dei corridori, per accompagnare i telespettatori anche verso la frazione del giorno dopo.
  • Viaggio nell’Italia del Giro (ore 18.55 – Rai2) Come da tradizione, non poteva mancare l’approfondimento realizzato in collaborazione con Rai Cultura, per scoprire la storia, le tradizioni, i personaggi e le contraddizioni dell’Italia attraversata dal Giro. Edoardo Camurri condurrà il telespettatore, tappa dopo tappa, ogni giorno, nelle realtà di un Paese, il nostro, nel quale convivono il bello e il meno bello, i volti e la memoria. Un racconto on the road, dalla Sardegna alla Lombardia.
  • TGiro (ore 20.00 – Raisport+ HD) E’ il telegiornale dedicato al Giro d’Italia, condotto da Andrea De Luca. Mezz’ora, per raccontare la giornata appena conclusa. Servizi, approfondimenti, interviste, e la moviola di Stefano Garzelli. Trenta minuti di puro ciclismo.
  • Giro Notte (ore 22.45 – Raisport+ HD) La tappa, semplicemente. Chi non avesse avuto la possibilità, durante il giorno, di seguire la diretta, può rivederne la sintesi in novanta minuti di pura intensità.

Il 100° Giro d’Italia vedrà un’offerta digital senza precedenti in diretta e on demand, interamente fruibile sul sito speciale www.rai.it/giroditalia e sugli account social di Rai2, RaiSport, RaiStoria, Rai Radio1 e Rai Radio2, le voci ufficiali del Giro. Ogni tappa potrà essere vissuta live dalla partenza all’arrivo, con lo streaming del segnale tv di RaiSport/Rai2, del commento audio di Radio1, delle riprese dalle moto ed elicottero, oltre agli aggiornamenti testuali e le statistiche aggiornate in tempo reale. Insieme al racconto multiforme e multimediale della gara, le redazioni RAI coinvolte raccoglieranno tutto quello che succede intorno alla corsa, con le interviste, le curiosità e tutto ciò che trasforma lo sport in spettacolo vivente, e con uno sguardo alla storia nei 100 anni del Giro. Ogni frazione si trasformerà giorno per giorno in una pagina di archivio con la completa ricostruzione on demand di quello che è accaduto in gara e fuori.

Sui social un’offerta trasversale presente su Facebook, Twitter, Instagram e Snapchat, trainata dall’hashtag #RaiGiro100. Ogni account offrirà un punto di vista diverso. Rai2 racconterà le immagini più spettacolari del giro, le tifoserie, la gente, i luoghi e i colori. A RaiSport il compito di offrire una soggettiva privilegiata a tutti gli appassionati, per la prima volta sui social saranno presenti i feed in diretta dall’elicottero e dalle moto. Radio1 sarà la voce storica ed ufficiale della centesima edizione del Giro, con il commento tecnico dei giornalisti che storicamente seguono la gara. Facebook e Twitter saranno costantemente accese sul Giro con un racconto h24 che coinvolgerà tutti gli account. A Rai2 saranno affidati i FB Live di intrattenimento all’interno del programma La Grande Corsa e il racconto di colore e di costume. RaiStoria avrà per i suoi FB Live un volto social d’eccezione: Edoardo Camurri, alla scoperta dei luoghi che hanno fatto la storia del Giro. Rai Radio1 porterà per la prima volta i suoi talent in diretta su Facebook e on air su Twitter. Rai Radio2 offrirà ad ogni tappa una playlist che andrà a comporre la compilation on air del Giro e accoglierà l’arrivo di ciascuna tappa portando gli utenti a bordo di un van speciale dove alcuni volti del canale intratterranno il pubblico presente. Il racconto per immagini sarà affidato ad Instagram e Snapchat.

(fonte Ufficio Stampa Rai)

Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...