News

Dal 5 febbraio nasce Rai Sport + HD, chiude Rai Sport 2

Dal 5 febbraio Rai Sport abbandonerà la vecchia configurazione per proporre la propria offerta in una veste nuova, a partire dall’alta definizione. Per la prima volta, infatti, tutto lo sport della Rai, non solo i grandi eventi, verrà proposto in HD, sul canale 57 del telecomando (e conseguente disattivazione dell’attuale 557): il nuovo canale si chiamerà Rai Sport + HD. Resterà invece, sul canale 58, il canale Raisport, in definizione standard. Un esordio, quello dell’alta definizione, che coinciderà con l’inizio dei mondiali di sci alpino di St. Moritz, che dal 6 al 20 febbraio occuperanno tutto il palinsesto mattutino del nuovo canale. Oltre allo sci la prima grande esclusiva prodotta in alta definizione sarà la Final Eight di Coppa Italia di basket, una full immersion nei canestri: quattro giorni, otto squadre, sette partite, dal 16 al 19 febbraio, per la caccia al primo trofeo stagionale.

Il canale Rai Sport 2 invece sarà spento, con sommo disappunto dei giornalisti Rai, i quali, gridando allo scandalo per “un ulteriore impoverimento nello sviluppo della Testata”, attaccano il direttore Gabriele Romagnoli e annunciano tre giorni di sciopero, come racconta il giornalista Tommaso Lorenzini sul quotidiano Libero: “ci viene molto, molto difficile commuoverci per il destino di un canale che, secondo i dati Auditel, ha viaggiato sempre con ascolti microscopici, ha chiuso il 2016 con lo straripante 0,30% di share e, da anni, offre un palinsesto fotocopia di Rai Sport 1. […] A proposito, pure Rai Sport 1 ciondola intorno a un prestigioso 0,57% di share, gli unici picchi si sono avuti ad agosto 2016 con le Olimpiadi di Rio: l’«1» ha fatto l’1,99, il «2» un clamoroso 1,58, entrambi record dei canali. Peccato che la rete ammiraglia dei Giochi fosse Rai2. Un cortocircuito completo. Dunque solidarietà agli oltre 100 giornalisti di Rai Sport, però la situazione è un circolo vizioso, un cane che si morde la coda: i due canali non funzionano perché dall’alto non ci sono gli input adeguati o perché la base giornalistica se ne frega? Lo sport Rai è rasoterra causa assenza di diritti tv, senza materiale è difficile diversificare e tematizzare i canali: se la godono solo i giornalisti che seguono la Nazionale (proprietà Rai per “diritto acquisito”), quelli che seguono la F1 (con un servizio manco paragonabile a Sky) e la competente squadra del ciclismo. Il resto, è una guerra per bande, che si ripercuote nella frana di ascolti di programmi storici come “90˚ minuto” e “Domenica sportiva”. E visto che di affittare la frequenza al momento non se ne parla (ci si potrebbe guadagnare qualcosa?) e visto che paghiamo 90 euro all’anno di canone, siamo felici di annunciare che Rai Sport 2 chiude perché è «una cagata pazzesca».”

Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...