Fiction&Serie

Arriva su Rai1 L’Allieva con Alessandra Mastronardi e Lino Guanciale

Da martedì 27 settembre arriva su Rai L’Allieva, con Alessandra Mastronardi e Lino Guanciale. A metà strada tra il giallo e la commedia sentimentale, la fiction, prodotta da Endemol Shine Italy per Rai Fiction, è tratta dai primi tre romanzi della giovane scrittrice messinese Alessia Gazzola: L’Allieva, Un segreto non è per sempre e Sindrome da cuore in sospeso (ed. Longanesi). Con i suoi libri Alessia Gazzola ha fatto conoscere e amare al pubblico italiano – e a quello dei principali Paesi europei in cui sono stati pubblicati – il personaggio di Alice Allevi, interpretato nella serie da Alessandra Mastronardi, giovane e maldestra specializzanda in medicina legale, trasferitasi a Roma dalla provincia, che deve barcamenarsi tra casi d’omicidio, lo studio e una complicata vita sentimentale.

“Alice è una giovane studentessa di medicina che chiede l’internato a medicina legale per specializzarsi. Sceglie questa strada per istinto e indecisione, e un po’ perché incontra l’uomo dei suoi sogni e scopre che è un medico legale: CC ovvero Claudio Conforti, interpretato da Lino Guanciale che diventerà il suo più dolce incubo”, racconta Alessandra Mastronardi in un’intervista a La Repubblica, che aggiunge: “L’incertezza è il tema fondamentale, direi la linea guida della serie: l’incertezza nel lavoro, sul proprio futuro, sulla scelta del proprio lavoro, sul luogo in cui vivere – se in città o in provincia a Sacrofano – l’incertezza nell’amore, non sapendo scegliere tra una storia più sicura, che è quella che regalerebbe l’altro protagonista maschile che è Arthur, interpretato da Dario Aida, o l’amore più travagliato, passionale e quasi irraggiungibile verso CC”.

Alice, dunque, è il ritratto di una ragazza di oggi, sognatrice ed entusiasta, alle prese con le proprie difficoltà nel mondo lavorativo e sentimentale. Nonostante la grande passione che mette nel lavoro, il suo essere spesso goffa e distratta mal si concilia con una professione tanto rigorosa, ma Alice riesce comunque a dimostrare di essere naturalmente dotata per la medicina legale. Sebbene abbia ancora molto da imparare, infatti, Alice ha una marcia in più: un’empatia con le vittime che la porta ad avere intuizioni decisive nei casi in cui è coinvolta, con la volontà di arrivare sempre alla verità e alla giustizia. La stessa risolutezza non la accompagna nella vita sentimentale, in cui si destreggia a stento e con scarsi risultati. Alice si prende una cotta proprio per il suo mentore, il dott. Claudio Conforti, interpretato da Lino Guanciale, che Alice conosce per la prima volta sulla scena di un crimine nel suo paese. Sarà anche questo incontro a indirizzare Alice verso l’Istituto di Medicina Legale dove diventa, appunto, l’“allieva” del dott. Conforti, attraente e carismatico medico legale che, spesso, stuzzica e rimprovera Alice per le sue continue distrazioni sul lavoro e per la sua tendenza a farsi coinvolgere nei casi d’omicidio. Conforti è sicuramente il migliore nel suo campo, rigoroso e razionale, tanto da apparire però molto spesso anche freddo e cinico. Ma il cuore di Alice non batte solo per il suo superiore. Un altro ragazzo, dal carattere diametralmente opposto all’inflessibile dott. Conforti, fa ben presto il suo ingresso nella vita di Alice: il reporter Arthur Malcomess (Dario Aita), tanto affascinante quanto idealista e irrequieto, con una vera e propria vocazione per il suo lavoro e che, come Alice, sta cercando di realizzare i suoi sogni professionali con determinazione e passione.

Arthur è niente meno che il figlio del “Supremo” Prof. Malcomess, interpretato da Ray Lovelock, direttore dell’Istituto di Medicina Legale in cui Alice lavora. Oltre a lui in Istituto ci sono anche la Prof.ssa Boschi (Giselda Volodi), detta “la Wally”, professionista eccellente che darà del filo da torcere ad Alice, e il dott. Anceschi (Francesco Procopio). Qui Alice conosce anche i suoi colleghi specializzandi fra i quali spicca la bionda e appariscente Ambra (Martina Stella), la collega che nessuno vorrebbe avere, ambiziosa e preparata, masoprattutto la preferita del dott. Conforti. Lara (Francesca Agostini) e Paolone (Emmanuele Aita), invece, fanno subito amicizia con Alice che con loro riesce a instaurare un rapporto solido e complice.

Come ogni studentessa fuori sede, Alice divide il suo appartamento con una coinquilina, la giapponese Yukino (Jun Ichikawa), una ragazza decisamente originale, a volte buffa, ma anche molto solare e di animo gentile. Frequente visitatore dell’appartamento di Alice è suo fratello Marco (Pierpaolo Spollon), poco più giovane di lei e aspirante fotografo. Quando, invece, non è impegnata a risolvere casi d’omicidio spalleggiando il dott. Calligaris (Michele Di Mauro), vice questore aggiunto della polizia, oppure a fare shopping, grande passione che condivide con l’amica Silvia (Chiara Mastalli), Alice torna spesso dalla famiglia a Sacrofano. Qui ritrova l’adorata nonna Amalia (Marzia Ubaldi), signora arzilla e vivace nonché sua principale confidente, e i genitori Susanna e Guido (Laura Mazzi e Giuseppe Antignati).

La serie, una puntata da 100 minuti e dieci da 50 minuti (sei prime serate), è diretta da Luca Ribuoli ed è scritta da Peter Exacoustos, Cecilia Calvi, Valerio D’Annunzio, Vinicio Canton con la collaborazione di Alessia Gazzola che, nella prima puntata, sarà anche protagonista di un piccolo cameo. (fonte Ufficio Stampa Rai)

Advertisements

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...