Rassegna stampa

Rassegna stampa: E poi c’è Cattelan, l’unico late show della tv italiana

Alessandro Cattelan conduce su Sky Uno E poi c’è Cattelan
Alessandro Cattelan conduce su Sky Uno E poi c’è Cattelan
Giovedì 28 gennaio è partita su Sky Uno, in seconda serata, la terza stagione di E poi c’è Cattelan, condotto da Alessandro Cattelan. E’ l’unico late show della tv italiana, “un po’ poco per una generazione che ha avuto modo di crescere potendo vedere anche la tv americana”, scrive Aldo Grasso nella sua consueta rubrica A fil di rete sul Corriere della Sera. Il modello di riferimento di Cattelan, definito da Grasso il più bravo presentatore della nuova generazione, è Jimmy Fallon, l’istrionico conduttore del Tonight Show. Per Grasso, infatti, “ci sono mestieri in cui l’unico apprendistato è rappresentato dal furto e, a volte, copiare è solo un gesto di umiltà”:

Partiamo dalle certezze. Alessandro Cattelan è il più bravo presentatore della nuova generazione: ha voce, ha presenza scenica, ha uno straordinario senso del tempo (meglio: ha introiettato il ritmo dei nostri tempi), ha la giusta ironia per non sentirsi un pallone gonfiato. Nelle dirette di «X Factor» ha mostrato una bravura fuori del comune. «E poi c’è Cattelan» è l’unico late show della nostra tv, un po’ poco per una generazione che ha avuto modo di crescere potendo vedere anche la tv americana (Sky Uno, giovedì, 23.35). Cattelan si ispira troppo a Jimmy Fallon? Benissimo, ci sono mestieri in cui l’unico apprendistato è rappresentato dal «furto» e, a volte, copiare è solo un gesto di umiltà. Se l’appuntamento fosse quotidiano, se gli argomenti riguardassero anche l’attualità, «EPCC» potrebbe occupare una posizione di altro peso nello scenario tv italiano. Per ora, bisogna accontentarsi. Il problema è che non si accontenti il padrone di casa. Un solo appuntamento settimanale fatalmente si porta dietro l’idea di perfezione, di compiacimento, di cazzeggio fra amici: bene lo sketch iniziale con Cesare Cremonini, ma la gag di Francesco Mandelli mascherato da Darth Vader di Star Wars era troppo lunga (e Fallon, sia pur ridendo, avrebbe chiesto a Mandelli la ragione degli ultimi insuccessi cinematografici) e l’incontro con il simpatico Max Pezzali era troppo costruito, troppo scritto. Max è bravissimo quando canta sull’aria di «Let It Be» il testo delle istruzioni anti-incendio di Sky o quando si esibisce in abiti hawaiani. Se invita i Mandelli, caro Cattelan, è difficile che poi venga Checco Zalone e, regola importante, non se ne lamenti mai in pubblico! «E poi c’è Cattelan» è un programma in cui è più importante il tono dei contenuti, e questo è un grande pregio, tutto da coltivare. Al programma lavorano anche Giampiero Solari, Piero Guerrera, Luca Monarca, Ugo Ripamonti, Matteo B. Bianchi, Federico Giunta.
Anche per il critico di Repubblica, Antonio Dipollina, Cattelan gioca a fare il late show:
IL primo ospite è Darth Vader, dentro c’è Mandelli, quello dei Soliti Idioti, lui e il conduttore ironizzano su Baccini che ha raccontato di quella volta che David Bowie lo ha riconosciuto. Poi arriva Max Pezzali e finisce a cantare Gli anni in hawaiano e camicia a fiori e poi il tempo a disposizione è già finito. Nella tarda serata del giovedì è tornato su SkyUno E poi c’è Cattelan, con il nostro eroe che – giustamente – tira dritto con il mondo parallelo ideale, fatto di ospiti amici, gag che vanno subito per il web, tutto come dentro una stanza dei giochi. Ignorando – giustamente/2 – i paragoni con il Late Show all’americana e la richiesta di crescere in ambizioni, il conduttore di X Factor occupa la sua oasi preferita. Ha sicuramente ragione lui e un giorno il mondo esterno si renderà conto che il Late Show, da noi, non ha mai provato davvero nessuno a farlo e che possiamo rinunciarvi per sempre.
Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...