News

Costantino della Gherardesca torna su Rai2 con Boss in incognito, la risposta socialista a The Apprentice

Boss in incognito con Costantino della GherardescaDopo il successo di Pechino ExpressCostantino della Gherardesca torna su Raidue con un nuovo programma dal titolo Boss in incognito, in onda da stasera per quattro lunedì alle 21.10. Il programma (titolo originale Undercover Boss) è prodotto in collaborazione con Endemol Italia ed è già andato in onda all’estero in numerosi Paesi, dall’Inghilterra all’Australia. Costantino ha definito Boss in incognito come la risposta al programma di Briatore, The Apprentice in onda su SkyUno: “Anche per l’ideologia degli autori originali inglesi e mia, il programma è un programma costruttivo, dove si cerca di andare a risolvere i problemi dei lavoratori, non dove le persone cercano di diventare un boss e rischiano di essere licenziati ad ogni puntata: Boss in incognito è l’esatto opposto di The Apprentice. Lo dico e lo ripeto: Boss in incognito è la risposta socialista al capitalismo di The Apprentice” ha dichiarato il conduttore in un’intervista a Vanity Fair. Nel programma spetta a Costantino il compito di narrare le gesta dei quattro boss, ciascuno protagonista di un episodio, che hanno accettato, a partire dall’imprenditore dell’abbigliamento David Hassan, protagonista della prima puntata, la sfida di lavorare per una settimana sotto mentite spoglie, nei “livelli più bassi” della propria società. “I nostri boss in incognito hanno avuto modo, da apprendisti, di rilevare da vicino problemi che ai piani alti non sarebbero mai emersi e di entrare in contatto anche con la realtà umana – ha spiegato Costantino nella stessa intervista -. Si è cercato di creare un’analogia al modello imprenditoriale svedese, ben diverso da quello italiano, dove nella gerarchia aziendale il boss è una specie di faraone inavvicinabile”.

I quattro boss, a capo di importanti realtà imprenditoriali, camufferanno il proprio aspetto, si creeranno un’identità fittizia e passeranno dall’altra parte della barricata, come lavoratori alle prime armi. Seguiti da una troupe televisiva che finge di girare un documentario sul mondo del lavoro, i boss in incognito verranno istruiti sulle nuove mansioni dai loro stessi dipendenti, che ovviamente ignorano l’identità del neoassunto. E, durante la settimana, al boss potrà capitare di ricoprire posizioni differenti, di spostarsi in diverse aree produttive, cimentandosi in varie mansioni, tutte di tipo pratico-manuale, ma anche di dover chiedere aiuto ai propri dipendenti per imparare il nuovo mestiere e di essere esposto a situazioni difficili, non senza risvolti anche comici. Nel corso dei sette giorni potranno, inoltre, incontrare lavoratori che non svolgono al meglio i loro compiti, ma il più delle volte si imbatteranno in dipendenti che amano il proprio lavoro e che danno ogni giorno il massimo. Al termine della settimana, il boss convocherà nella sede centrale dell’azienda tutti i lavoratori con cui è entrato in contatto e, dopo aver svelato la sua vera identità, potrà premiarli e migliorare le loro condizioni di lavoro. (fonte Ufficio Stampa Rai)

Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...