Fiction&Serie

Torna su Rai1 Il Commissario Montalbano con quattro nuovi film. Luca Zingaretti: “Responsabilizzato e anche un po’ impaurito”

4 nuovi casi per il Commissario MontalbanoLuca Zingaretti torna a vestire i panni del Commissario Montalbano in quattro nuovi film, sempre per la regia di Alberto Sironi, in onda da stasera in prima tv su Rai1. Zingaretti, in un’intervista al settimanale Tv Sorrisi e Canzoni, rivela che per questo nuovo ciclo si sente “Responsabilizzato e anche un po’ impaurito. Quando ci sono delle aspettative me ne faccio carico e mi chiedo: sono riuscito nell’intento non solo di essere all’altezza del risultato ottenuto in passato, ma anche di averlo migliorato?”. Ogni volta che rimette i panni di Montalbano, l’attore ritrova un vecchio amico: “Sì. Il primo giorno di set c’è un’atmosfera speciale. Guai se non fosse così, ci vuole passione per lavorare bene. Oltretutto ci ritroviamo per tre mesi in quei luoghi meravigliosi: è come svernare alle Maldive!”. Il regista Sironi afferma che in questa serie “Il commissario Montalbano è avvolto da una fitta nebbia che copre ogni traccia e per far luce su questi delitti è costretto una volta di più a fronteggiare le coperture, le false piste, i tranelli che il crimine dissemina sulla sua strada. Montalbano non ha paura di sporcarsi le mani, non teme l’arroganza del potere, un altro sentimento lo accompagna nel suo lavoro; Montalbano è sopraffatto dal disgusto, si interroga: “che paese è diventato il nostro”? Il mestiere del regista è mettere in scena, dare un volto, dirigere le sequenze, trovare il tono di una battuta… Questa volta il lavoro più importante è stato guardarmi intorno”. Inoltre il regista aggiunge che c’è qualcosa di comune nelle quattro storie: “Alla fine di ogni vicenda qualcosa non va per il verso giusto, come se il destino volesse metterci lo zampino e lasciare il nostro eroe a interrogarsi ancora”.

Il nuovo ciclo parte con “Il sorriso di Angelica” e dall’incontro di Salvo Montalbano con una donna di celestiale bellezza che metterà il commissario sulla strada di una serie incredibile di furti. Riemerge dalle memorie degli studi classici il volto dell’Angelica dell’Orlando Furioso e si sovrappone a quella della ragazza derubata. Ne “Il gioco degli specchi” (il 22 aprile) è la vicina di casa  che attira Montalbano in un’indagine disseminata di bombe carta e lettere anonime. Un vero e proprio gioco di specchi finalizzato a confondere e disorientare le ricerche della polizia. Il 29 aprile sarà la volta di “Una voce di notte”: l’incontro con un pirata della strada e un furto a un supermercato portano Montalbano a scontrarsi direttamente con il potere politico. Vengono alla luce i loschi traffici di un onorevole colluso e il comportamento criminale di un insospettabile presidente della provincia. In “Una lama di luce” (6 maggio), l’ultimo della serie, si intrecciano due storie parallele. Da una parte una fresca sposina mette in atto con l’amica del cuore un piano per eliminare il marito, dall’altra Montalbano si trova a fronteggiare l’improvvisa depressione della sua compagna Livia.

Al fianco di Zingaretti ritroveremo Cesare Bocci nei panni dell’impenitente Mimì Augello, Peppino Mazzotta in quelli di Fazio e Angelo Russo nel ruolo di Catarella. Non farà invece parte del cast l’austriaca Katharina Bohm, che sino ad oggi aveva interpretato il ruolo di Livia, storica fidanzata del Commissario. Al suo posto ci sarà Lina Perned, giovane attrice svedese che non sarà però l’unico volto femminile della serie. A lei si aggiungeranno di puntata in puntata diverse guest star come Barbora Bobulova e Margareth Madè. L’ultimo ciclo di quattro film del “Commissario Montalbano”, in onda nella primavera 2011, ha ottenuto una media di quasi 9,3 milioni di telespettatori, pari al 31.9% di share. Il grande successo della serie è stato confermato anche dal Miptv di Cannes 2013, dove la Rai ha concluso un importante accordo con la BBC  per la cessione dei diritti di trasmissione televisiva degli ultimi quattro episodi della fiction.

Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...