Sanremo 2012

SANREMO 2012/ Morandi non si ricandida e accusa: “Fischi a Celentano pilotati”. Mazzi lascia la direzione artistica del Festival

“Le contestazioni e i fischi rivolti ieri sera ad Adriano Celentano erano assolutamente pilotate”, ha dichiarato Gianni Morandi, nella conferenza stampa di chiusura del Festival, in merito ai fischi che si solo levati dalla platea dell’Ariston durante la performance del Molleggiato. “Abbiamo mandato una persona in galleria e c’erano tre-quattro persone che sistematicamente fischiavano, con uno schema preciso – ha precisato il conduttore -. Era tutto organizzato, non so da chi, ma lo era. È impossibile che all’Ariston succeda una cosa del genere, non l’ho mai visto in tanti anni di festival. Era un’operazione troppo mirata”. Morandi ha anche rivelato che “Prima di venire qui, sono stato a fare colazione con Adriano e ci siamo un po’ rasserenati dopo questi 15 giorni. Gli ho chiesto: perché non vieni in sala stampa? Lui mi ha detto: no, vai tu, salutami tutti. Però non avere toni trionfalistici, perchè bisogna saper vincere”. Inoltre “Sono felice – ha aggiunto Morandi -. Questa è un’edizione che comunque rimarrà nella storia. Per la presenza di Celentano ma anche l’incontro con Rocco Papaleo è stato molto felice. Mi aiutato a condurre. Io non sono un conduttore. Ho fatto tante gaffe. Quella di ieri sera poi…. sono riuscito a dire: ‘il 29 settembre si paga il codice’, sbagliando sia il mese che il nome del canone”. Il conduttore ha ribadito nuovamente che “Dopo quattro edizioni del Festival con Bonolis Clerici, Morandi, Morandi, c’è bisogno di facce nuove”.

Non ha partecipato invece alla conferenza stampa il direttore artistico Gianmarco Mazzi dimessosi polemicamente a poche ore dalla finale del Festival 2012. “Nessuno mi ha chiesto le dimissioni, ma considero questo percorso concluso”, ha dichiarato sabato mattina Mazzi, che comunque aveva il contratto in scadenza. “Devo fermarmi perché ritengo di aver esaurito tutte le idee su questa manifestazione”. Mazzi ha ringraziato la Rai, anche se non ha nascosto la propria amarezza per la nota di Lorenza Lei sul caso Celentano: “Mi ha dato molto dispiacere. Sembra che io abbia portato, anziché un grande artista, un delinquente senza qualità”. Il direttore generale aveva infatti auspicato “buon senso e correttezza” nelle fasi finali del Festival e che la Rai non debba essere “il luogo di provocazione ed eccessi per riscuotere successo”.

In merito alla performance di ieri di Celentano, il direttore di Raiuno Mauro Mazza ha affermato: “Capisco le capisco le parole del presidente Garimberti sul fatto che qualche passaggio può essere stato antipatico ma quanto al fatto che ha trovato Celentano fuori contesto, Adriano è fuori contesto da 50 anni ed è questo che lo fa unico nel panorama”. Il direttore ha sottolineato che ieri “Celentano non ha inveito, non ha reiterato, ha provato a spiegarsi. Insomma, il suo sembrava un intervento in una riunione diocesana. Celentano non è Sgalambro, non è Mancuso, è una grande artista che subordina le sue partecipazioni musicali a questi monologhi. Ma io sono sicuro che già da domani dei suoi sermoncini non resterà più traccia. Quello che resterà è l’emozione che suscita quando canta e l’emozione grandissima del duetto con Gianni Morandi”.

Annunci

1 thought on “SANREMO 2012/ Morandi non si ricandida e accusa: “Fischi a Celentano pilotati”. Mazzi lascia la direzione artistica del Festival”

  1. mi dispia\ce sig. morandi a fronte della sua dichiarazione che i fischi a celentano erano organizzati la informo che io ho visto il festival da casa mia stia però sicuro che se stavo in teatro non avrei solo fischiato ma avrei occupato il palco perchè le cose dette da celentano pagato anche con i miei soldi le può dire in qualsiasi altra sede ma non in un programma di canzoni.io volevo sentire le canzoni ma non le stronzate dette da celentano anche per non averne i titoli.chi ha permesso quanto avvenuto si è reso complice di un blitz del “re degli ignoranti”su questioni che attengano alla sensibilità personale.pertanto,non solo lei ma anche il direttore artistico,il direttore di rete mazza e la direzione della rai devono dare le loro dimissioni.per quanto riguarda il compenso al celentano,lo stesso dovrà essere decurtato dalla rai del mancato incasso pubblicitario che non ha potuto andare in onda per lo sforamento del celentano.per quanto riguarda lei credo che farà bene ad astenersi da questi programmi visto che avendo questi caratura internazionale non ci si consente di presentare artisti internazionali senza avere la capacità di inteloquire con loro almeno con un inglese scolastico.

    Mi piace

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...