News

Guerra degli ascolti Pio XII batte il GF. Ma è polemica

(di Piero Degli Antoni Quotidiano Nazionale) Non si poteva immaginare una contrapposizione così radicale come quella del lunedì sera televisivo, Pio XII contro il Grande Fratello, sacro e profano, santi e gigolò, epocali rivolgimenti storici e il sottovuotospinto dei giorni nostri. Così come nessuno poteva forse presagire il risultato di un simile scontro: contro Alessia Marcuzzi vince Papa Pacelli. Un miracolo.

Le cifre. La seconda puntata di “Sotto il cielo di Roma” è stata seguita da quasi 5,7 milioni di spettatori, pari al 20,63%, mentre il reality di Canale 5 ha raggiunto una media di quasi 4,5 milioni (20%). Naturalmente Mediaset non ci sta, e ha subito fatto sapere a stretto giro di comunicato che il Gf è il programma più visto tra quello che i loro esperti chiamano con un brutto neologismo ‘pubblico attivo’ (l’altro, ovviamente, sarebbe quello inattivo o forse proprio paralizzato), cioè compreso tra i 15 e i 64 anni. In questo pregiato settore il Gf sale al 21,4%. Ma, polvere di audience a parte, resta il fatto abbastanza sbalorditivo di una fiction dal tema certo non corrivo che riesce perlomeno a pareggiare con uno show di tutt’altro tenore.

Già nella puntata della scorsa settimana si era comunque avuto il primo sentore di un cedimento strutturale. Anche allora il Gf aveva più o meno pareggiato contro “Il sorteggio”, la fiction sempre di Raiuno con Beppe Fiorello che raccontava del processo torinese ai brigatisti visti dall’ottica di uno dei giurati. Una settimana fa lo scontro era finito ai punti: 4,9 milioni per il Gf e 6 per Beppe Fiorello (che però durava molto di meno), mentre in termini percentuali il 21,3% per la Marcuzzi e il 20,7% per gli avversari.

Certo non è tutta gloria per la fiction di Raiuno. Già qualche polemica c’era stata proprio per ‘Il sorteggio’, accusato di aver dimenticato certi essenziali particolari storici. Stavolta ‘Sotto il cielo di Roma’ ha scatenato un diluvio di polemiche, e non poteva essere altrimenti, vista la figura controversa – almeno da un punto di vista storico – di Pio XII. Le critiche più pesanti sono venute dal rabbino capo di Roma, Riccardo Di Segni, che ha concisamente definito lo sceneggiato “una patacca”, e per la precisione “una patacca propagandistica, un’opera apologetica”.

Secondo Di Segni la fiction “persegue una finalità ben precisa, quella di dimostrare l’assoluta bontà di quel Pontefice e la giustificazione politica e morale di tutto ciò che ha fatto”. Il rabbino denuncia anche dei falsi: «Non è vero che l’intervento vaticano avrebbe fatto finire il anticipo la razzia del 16 ottobre nel ghetto. I tedeschi andarono avanti indisturbati secondo il loro programma, nessuno non solo li fermò, ma neppure tentò di farlo». Alle critiche si è accodato Marco Beltrandi, radicale, componente della Commissione di Vigilanza: “Che vergogna vedere i soldi dei contribuenti dilapidati dalla Rai in clamorose falsificazioni storiche”.

Ettore bernabei, responsabile della Lux Video produttrice del film, ha replicato con pacatezza: “Non è una fiction a senso unico, ci aspettavamo qualche reazione, non potevano essere tutti solidali e plaudenti”. Bernabei ha anche osservato: “Si tratta di una fiction, non di un documentario: tutte le opere possono essere imprecise. Abbiamo cercato la verità sulla base dei documenti senza guardare la realtà solo dal punto di vista del Vaticano”.

Anche l’Osservatore romano scende in campo. “Non bisogna pretendere la impeccabilità e la esaustivi-tà del documentario”, ha scritto il quotidiano della Santa Sede. “E in ogni caso le parziali omissioni sembrano rispondere a un criterio di equilibrio complessivo”.

Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...