News

Perego e Costanzo fanno flop sulla Rai

Ma è la Rai o Mediaset? Il dubbio amletico arrovella il telespettatore. Sì perché, se qualcuno si fosse distratto, e avesse tralasciato di compulsare i giornali sugli andamenti estivi del telemercato, accendendo oggi la televisione su Raiuno dalle 14 in poi potrebbe anche avere la sensazione irritante di dover risolvere l’ennesimo rimescolamento della numerazione dei canali dovuto al far west del digitale terrestre.

E questo è solo uno dei motivi del clamoroso insuccesso di Bontà loro di Maurizio Costanzo e Se… a casa di Paola della Perego. Nel caso della presentatrice i numeri dell’Auditel non giustificano la scelta di espellere Caterina Balivo e la sua Festa italiana, mentre il 7-8% di share – record negativo – raggiunto dall’anchorman coi baffi dovrebbe indurre il direttore di Raiuno, Mauro Mazza, a porsi con urgenza qualche domanda in più, a dormire sonni meno tranquilli.

Il pubblico evidentemente non risponde ai comportamenti pecorecci del gregge: ha una reazione di rigetto dinanzi alle scelte di palinsesto che non rispondano alle esigenze squisitamente artistiche, ma alle opportunità politiche e alle operazioni astute di manager potenti.

Andiamo con ordine. Il format Se… a casa di Paola, al di là del titolo, è sostanzialmente separato alla nascita da Festa italiana, un mix di interviste a personaggi famosi, oroscopi, servizi folcloristici e storie strappalacrime assemblato dal capo progetto Giorgio Gambino (tra l’altro ex uomo di Costanzo), lo stesso che seguiva la Balivo, prima che fosse defenestrata e dirottata a Pomeriggio sul 2. Infatti, la signora Perego – arrivata in Rai grazie al pacchetto (Venier + Perego) confezionato da Lucio Presta – nel presentare il programma aveva scomodato addirittura Tomasi di Lampedusa: bisogna che tutto cambi perché tutto rimanga com’è.

La seconda parte della promessa è stata mantenuta. Con l’aggiunta del trash di cui l’ex conduttrice della Talpa è notoriamente maestra, tanto da sollecitare a Sergio Muniz la confessione sulle proposte indecenti delle fans che vorrebbero portarselo al bagno.

Nel caso di Costanzo e del redivivo Bontà loro (in un empito di incontenibile originalità lo ha chiamato come il suo primo talk show del 1976!) siamo alla stanca ripetizione di schemi iper-collaudati. Ormai superati, digeriti, divenuti inefficaci per leggere la realtà. Non è forse un segnale significativo che la rete gli abbia preferito Sposini per la telecronaca del militare ucciso in Afghanistan?Sebbene nella fascia d’orario di Bontà loro, meglio uno speciale della Vita in diretta delle stanche performance di uno che chiede a un collaboratore di scena di dare il “numero” della e-mail del programma. Piccolo, non del tutto trascurabile, segno di scollamento dal linguaggio corrente.

Insomma, nel tenersi ostinatamente incollato al celeberrimo sgabello, Costanzo insulta la sua stessa, eccezionale, storia professionale. Perché è fuor di dubbio che abbia segnato tappe fondamentali della tv e, soprattutto con il Maurizio Costanzo Show, negli anni della collaborazione con il coautore Alberto Silvestri, nessuno discute che abbia raccontato e messo in scena ogni sera l’affascinante romanzo della vita. Vent’anni fa!

Oggi il giornalista appare annoiato dai suoi stessi ospiti e insieme ai coautori – Luisella Testa e Pierluigi Diaco – non riesce a garantire un appuntamento di richiamo. Temeva, rimanendo a Mediaset, il trattamento riservato a Bongiorno, la permanenza in Rai rischia però di rivelarsi non meno perigliosa. Si comincia a vociferare di una chiusura anticipata di Bontà loro e, in tutta sincerità, non ravviso una sola obiezione.

[E’ la tv, bellezza! di Mariano SabatiniTiscali.it]

Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...